Home / Tecnologia / Navigare in incognito con i vari Browser internet, scopri come fare

Navigare in incognito con i vari Browser internet, scopri come fare

Navigare in Incognito da Browser

Molti si sono chiesti almeno una volta come navigare in incognito e se questo fosse davvero possibile. Ebbene navigare in incognito si può, ed è anche estremamente semplice! Uno dei browser migliori per la navigazione in incognito è sicuramente Google Chrome.

Infatti, è proprio grazie a Chrome che nasce anche negli altri browser la tanto amata opzione di navigazione in incognito. Navigare in incognito, vuol dire connettersi alle varie pagine del web senza salvare la cronologia, senza memorizzare i cookie ne tanto meno senza lasciare file temporanei dei siti web che si visitano all’interno del computer.

La navigazione in incognito è perfetta per chi ad esempio vuole utilizzare il computer di un amico senza lasciare tracce, oppure utilizza un computer ad esempio in ufficio insieme ad altri colleghi o lo condivide a casa con i propri familiari.

Come poter navigare in incognito con Google Chrome

Per navigare in incognito con Google Chrome, dovrete innanzitutto aprire il browser internet in modalità di navigazione normale.

Dopo aver aperto la pagina di Chrome troverete aperta la pagina Google (di solito e il motore di ricerca principale). Se volete navigare in incognito, non dovete assolutamente iniziare nessuna ricerca senza prima aver aperto la pagina apposita.

Per aprire la navigazione in incognito, spostatevi con il cursore in alto a destra a fianco alla barra di navigazione, cliccate sui tre puntini e scorrete le impostazioni fino a quando non arrivate alla voce: Nuova finestra di navigazione in incognito.

Appena avrete cliccato su questa voce vi comparirà una nuova scheda di Chrome di colore nero, con un piccolo investigatore privato e la dicitura:

Sei passato alla Navigazione in incognito: Le pagine visualizzate nelle schede in incognito non vengono memorizzate nella cronologia del browser, nell’archivio di cookie o nella cronologia delle ricerche dopo avere chiuso tutte le schede in incognito. I file scaricati o i preferiti creati verranno conservati.Non sei completamente invisibile: se navighi in incognito, la tua navigazione non viene nascosta al tuo datore di lavoro, al provider di servizi Internet o ai siti web che visiti.

Navigare in incognito come vuole rimarcare Google Chrome, però serve a non far vedere i dati al collega di turno che userà il tuo computer, ma non esime il controllo da parte del datore di lavoro, del provider di internet e dei siti web visitati.

Insomma, una minima traccia rimane sempre, quindi se vuoi utilizzare la navigazione in incognito per andare su Facebook a lavoro è meglio che ci rinunci!

Come navigare in incognito con Mozilla Firefox

La navigazione in incognito dopo Chrome è stata adottata anche da altri servizi di browser web come Mozilla Firefox. Il nome della navigazione in incognito su Mozilla cambia, anche se sostanzialmente ritroviamo quasi le stesse funzioni di Google.

Per navigare in incognito con Mozilla, bisogna aprire il browser è andare vicino alla barra di navigazione e cliccare sulle tre lineette, lì scorrete le impostazioni e cliccate sulla voce: Finestra anonima, riconoscerete subito la voce dato che è segnalata da una mascherina.

Una volta cliccato su navigazione anonima si aprirà un’altra pagina del browser Mozilla, anche qui troveremo tutti i dati che ci informano su cos’è che viene oscurato e cosa viene salvato durante la navigazione anonima.

Mozilla dice dunque che state entrando in una modalità di navigazione anonima anti tracciamento. Quando navigate in questa modalità il browser non salverà durante la navigazione: pagine visitate, cookie, ricerche e file temporanei.

Mentre nonostante la navigazione in incognito verranno salvati: segnalibri e download. Anche Mozilla ci tiene a precisare che: La navigazione in chiave anonima non nasconde ogni traccia di questa. E sopratutto che il datore di lavoro e il fornitore del provider internet possono comunque essere in grado di mantenere un registro delle pagine che si ha visitato.

Allora perché c’è scritto anti tracciamento? La voce anti tracciamento indica esclusivamente che i siti web che utilizzano dati di geo-localizzazione dell’attività degli utenti su internet non potranno raccogliere questi dati mentre voi navigherete in modalità incognita.

Come navigare in incognito con Internet Explorer

Anche Internet Explorer da la possibilità di navigare in incognito anche se le sue opzioni in realtà non sono ben articolate come quelle di Google Chrome e di Mozilla Firefox.

Comunque, se desiderate navigare in incognito con Internet Explorer, dovrete innanzi tutto aprire il broser web di Explorer, dopo di ché andare in alto a sinistra sulla voce strumenti.

Tra questi troverete l’opzione InPrivate, cliccate per favorire l’apertura di una pagina in incognito per le ricerche con Internet Explorer.

Anche Explorer InPrivate Browsing fa una piccola precisazione affermando che questa modalità impedisce al browser di memorizzare i dati della sessione di esplorazione, inclusi i cookie, la cronologia e i file temporanei.

A differenza degli altri browser, Explorer durante la modalità InPrivate non permette di utilizzare la barra degli strumenti che è disabilitata secondo le impostazioni predefinite del browser.


error: Content is protected !!