Home / Tatuaggi animali / Tatuaggio rondine, nel segno della tradizione Old School

Tatuaggio rondine, nel segno della tradizione Old School

rondine old school tattoo

Gli uccelli sono animali che spesso diventano protagonisti di tatuaggi più o meno grandi. Da soli, in stormi, bicolori o variopinti essi possono generare effetti diversi. 

Nell’appuntamento di oggi, parliamo del tatuaggio della rondine, avendo cura di specificare il significato di questo simbolo e fornire spunti e idee per il vostro disegno sulla pelle.

 Il significato del tattoo con la rondine

La rondine è un elemento classico nel mondo dei tattoo, non a caso rientra tra i soggetti tipici dell’Old School.

Dai primi anni del 1900 i marinai la hanno utilizzata per rappresentare la loro conoscenza del mare. In gergo marinaio infatti la rondine indica la vicinanza alla terra, e rappresenta dunque un momento positivo dopo mesi e mesi di navigazione in cui al marinaio era concessa la sola vista del mare.

Forti di questa concezione, gli uomini britannici da anni e anni fissano questo animale sulla loro pelle come simbolo ben augurale.

Altre leggende più specifiche, associano alla rondine il ruolo di premio per dei meriti di navigazione raggiunti.

In base a questa concezione, ai marinai veniva data la possibilità di tatuarsi una rondine solo a patto di aver attraversato, durante le loro esplorazioni, la linea dell’equatore; eventuali altre rondini potevano essere tatuate solo ogni altre 5.000 miglia navigate.

Stando alle abitudini e ai gusti die marinai, le rondini potevano essere raffigurate su petto o mani. In questo secondo caso, il significato, molto apprezzato dai carcerati, era quello di libertà e di indipendenza da qualsiasi legge.

La rondine diventava così un simbolo di ribellione contro il sistema in generale. Nella concezione moderna, la rondine può rappresentare anche l’amore tra fratelli, dal momento che questo animale appare molto generoso.

Il carattere protettivo, ha fatto sì che alla rondine venisse associata anche una concezione materna, ecco perchè alla rondine è possibile associare anche il concetto di nido materno, di culla, di rifugio.

Ci sono poi una serie di significati connessi alla rondine che hanno radici ancora più antiche. Nell’Antico Egitto, ad esempio, la rondine identificava l’anima purificata ed era sacra alla dea Iside.

Nello stesso tempo, si pensava che ogni anima, dopo la morte, assumesse le sembianze di questo animale. Anche nell’antica Grecia questo uccello aveva un ruolo importante, dal momento che era considerato protettore della casa e animale sacro ad Afrodite, la dea dell’amore.

Avvicinandoci più ai giorni nostri, nella cultura cristiana e islamica l’uccello è simbolo di speranza, dal momento che viene associata al momento della risurrezione di Gesù e quindi alla Pasqua.  

Come tatuare la rondine: spunti e idee per le varie parti del corpo

Dopo queste premesse generali, capiamo se e come il tatuaggio può essere rappresentato sul corpo.

Tra i punti del corpo maggiormente apprezzati troviamo senza dubbio la clavicola, la scapola, la gamba, la pancia, i fianchi, la schiena.

La rondine però si presta a diventare protagonista anche di piccoli tatuaggi e quindi con una definizione e una perfezione minore.

In questa ottica, la rondine può essere fissata sulle mani, sulle dita, dietro le orecchie, sui piedi, sulle caviglie.

Chiaramente eventuali ulteriori dettagli ed elementi saranno utili per comunicare in maniera più chiara quello che è il messaggio che con quel tatuaggio si vuole dare.

Un nastro che pende dal becco dell’uccello, ad esempio, legherà l’immagine al concetto di libertà; la presenza di un nido invece rafforzerà il principio di famiglia e di nucleo.

La rondine si presta anche a diventare protagonista di un tatuaggio di coppia, da disegnare insieme con la speranza di intraprendere congiuntamente un percorso lungo o addirittura eterno.

In questo senso, può essere carino il tatuaggio dipinto sulle mani di entrambi i partner, che intrecciate daranno vita ad una sorta di stormo.