Home / Diete / Dieta veloce per dimagrire: Guida e consigli utili

Dieta veloce per dimagrire: Guida e consigli utili

Dieta veloce come perdere peso cosa mangiare quanti chili perdere

Per avere un fisico perfetto e asciutto  è necessario un impegno costante e quotidiano. Vi sono tuttavia alcune situazioni in cui si ha un desiderio improvviso di apparire al meglio.

La situazione, lo avete capito, è quella che si verifica nei giorni che precedono la prova costume, o un avvenimento particolarmente importante, mondano o personale che sia.

Consapevoli del fatto che a stretto giro non si possono fare grossi miracoli, proponiamo comunque qualche dieta flash che in pochi giorni è in grado migliorare il vostro aspetto fisico.

Gli alimenti da evitare e consigliati

Indipendentemente dalla dieta scelta, ci sono alcuni alimenti che se eliminati permettono di perdere un pò di peso. Sicuramente può essere utile evitare alimenti quali pane, riso, pasta, ma anche crostini. Eliminare i carboidrati vi accompagnerà verso un miglioramento immediato.

Da escludere anche uova, legumi, latticini, zuccheri lavorati. Queste sostanza infatti danno vita a processi di fermentazione e di modifiche della flora batterica.

Queste situazioni non sono determinate solo da una cattiva alimentazione, ma anche da situazioni di stress, tensione, vita irregolare, infezioni, virus di vario tipo.

Sono invece da consigliare tutti i tipi di verdura, meglio se consumata cruda, tisane e centrifugati. In questo modo oltre ad assicurare al corpo cibo leggeri, si andrà a lavorare anche sull’intestino favorendone un corretto funzionamento.

In particolare, se amate consumare tisane optate per quelle dimagranti e sgonfia pancia che contengono erbe dal maggior potere drenante e sgonfiante e dunque possono intervenire in maniera più diretta e immediata.

Se il gusto non è di vostro gradimento, aggiungete del miele e non del classico zucchero.

Le diete veloci

Tra le diete flash quella dei tre giorni e una delle più apprezzate. Essa prevede una totale eliminazione dei carboidrati per 3 giorni.

In questo periodo il corpo potrà beneficiare dei nutrienti contenuti in frutta e verdura.

Finiti i tre giorni denominati di attacco si potrà inserire una dose di carboidrati al giorno.

Fondamentale in questa dieta è l’assunzione di almeno 2 litri di acqua al giorno. Essa garantisce infatti l’effetto drenante e depurante, con effetti positivi anche sull’eventuale presenza della pelle a buccia d’arancia.

A livello pratico, la dieta in un giorno ipotetico prevede il consumo per colazione di un centrifugato di carote e sesano; per pranzo di un petto di pollo con curry con insalata mista, per cena di una orata al forno con spinaci. A metà mattina e pomeriggio, si consiglia il consumo di finocchi crudi o frutta.

Non è quindi necessario fare la fame, ma è sufficiente mangiare bene. In generale ricordate ad esempio di optare per l’olio extravergine di oliva.

Un’altra soluzione arriva dalla dieta del digiuno. Essa prevede una totale astensione dai cibi solidi. Chiaramente non si dovrà seguire questa dieta per più di 1 giorno, facendo attenzione nel giorno seguente a mangiare solo frutta e verdura e solo dopo un paio di giorno riprendendo con pasti completi, ma comunque leggeri. Alcuni criticano questa dieta non convinti dal digiuno totale, ma probabilmente se seguita a distanza di almeno 2 mesi tra un ciclo e l’altro non dovrebbe dare problemi.

Alcuni suggeriscono invece la dieta dell’acqua, da seguire in coincidenza con il cambio di fase lunare. Essa include solo ed esclsuivamente liquidi. Acqua, succhi, frullati, centifrugati, tè, tisane, infusi sono quindi ammessi nelle quantità desiderate. L’unico consiglio è quello di evitare del tutto gli zuccheri aggiunti.

Ad ogni tipo di dieta è importante associare una corretta attività fisica. In casi come questi, in cui il tempo è limitato, il consiglio è quello di concentrarsi su 45 minuti di attività aerobica.

Una corsa, danza moderna o zumba, attività che stimolano le funzioni cardiachie e permettono di sudare sono senza dubbio le più apprezzate. Ad esse potrà seguire una sessione di ginnastica a corpo libero.

Optate dunque per 3 sessione di 15 addominali, addominali travseri e squat. In questo modo registrerete dei miglioramenti.

Chiaramente se la dieta selezionata vi causa debolezza e malessere, non impuntatevi e lasciate perdere la ginnastica. Stare male vi rovinerebbe l’evento ancora di più che un vestito stretto o che no valorizza le vostre forme.

Se tuttavia volete sempre essere belle e informa, tenete a mente che pochi giorni non sono sufficienti. Tenete a mente dunque la  “disperazione” di questi giorni e concentratevi su attività che nel lungo periodo possano garantirvi simili risultati ma con sforzi minori.


error: Content is protected !!