Home / Come fare / Come pulire le cime di rapa, come fare passo per passo

Come pulire le cime di rapa, come fare passo per passo

Come Fare Pulizia Cime di Rapa

Friarielli, broccoletti o più semplicemente cime di rapa.

È questo il nome che si dà a questa verdura così buona e sana, ricca di vitamina A, B e C, oltre che di minerali e consigliata in diete di diverso tipo.

Oggi capiamo come fare per pulire le cime di rapa e dunque per prepararsi a mangiare e gustarle nel migliore dei modi.

L’operazione di pulizia è infatti di primaria importanza, dal momento che questo alimento deve essere pulito, lavato e cotto prima di essere mangiato. Di seguito troverete i passaggi principali da seguire per prepararvi nella maniera corretta a gustare questa verdura e a cucinarla.

Come si scelgono e si puliscono

La prima cosa da fare è scegliere con attenzione le cime di rapa. Esse devono infatti essere molto sottili, devono avere delle infiorescenze di colore verde scuro e ancora chiuse, con cimette dunque tenere e fiorite.

In fase di pulizia la prima cosa da fare è sicuramente pulire la verdura del gambo e delle foglie più grandi, prima di selezionare le cimette morbide che dovranno essere pulite sotto l’acqua fino ad eliminare ogni minima traccia di terra che potrebbe essere rimasta.

Bisognerà poi procedere a sbollentarle o cuocere al vapore e questo a prescindere dalla ricetta che si intende seguire.

Anche se non avete dubbi sulla loro provenienza e siete certi che non sono stati utilizzati reagenti chimici è importante seguire passo dopo passo le indicazioni che abbiamo dato per consumare un prodotto pulito bene e dunque sicuramente più sano, oltre che più gustoso.

Come cucinare le cime di rapa

Una volta pulite, possono essere cucinate e combinate in diversi modi. Se volete apprezzare al massimo il gusto potete aggiungere solo limone, sale ed olio.

Avrete in questo modo la possibilità di consumare un prodotto che valorizza ed esalta il gusto delle orecchiette. Un procedimento alternativo molto veloce, ma non come il precedente, consiste nel passare le cime di rapa in padella con aglio, olio e peperoncino, e aggiungendo poi dell’acqua giusto per ottimizzare la cottura.

Le orecchiette con le cime di rapa: la ricetta

Non possiamo però a questo punto esimerci dal citare quella che è considerata per antonomasia la ricetta che impiega le cime di rapa, ovvero le orecchiette alle cime di rapa.

Per prepararle, ecco gli ingredienti e le dosi per servire il piatto a 4 persone:

  • 500 gr di cime di rapa,
  • 300 gr di orecchiette,
  • 50 gr di guanciale,
  • 40gr di pangrattato;
  • della ricotta dura grattugiata,
  • dell’olio d’oliva,
  • del sale.

Occorre dunque per prima cosa ondare le cime di rapa e separare foglie e gambi. Da questi ultimi dovranno essere eliminati i fili, prima di procedete a tagliarli in 2; a questo punto di può procedere a decorticare il cuore prima di dividerlo i  4 parti; prima di ridurre il tutto in bastoncini di 10 cm.

A questo punto si può procedere a lessare le foglie per una decina di minuti e i gambi immergendoli in acqua bollente, prima di scolare e tritare il tutto.

Una volta finito potete tritare 50 gr di guanciale, che dovrete poi rosolare per 5 minuti in padella aggiungendo dell’olio, prima di unire al tutto delle cime di rapa. Questo composto potrà poi essere aggiunto alle orecchiette lessate e scolate, insaporite con il pangrattato.

Vi sono poi una serie di altre soluzioni ed alternative.

Oltre ad altre tipologie di primo infatti, le cime di rapa possono entrare anche nella composizione di frittate di vario tipo o possono fungere da contorni a diverse varianti di secondi, dai più semplici ai più complessi.

Vi basterà infatti dare spazio alla vostra fantasia in cucina per ottenere risultati fantastici che siamo certi saranno apprezzati anche dai vostri eventuali commensali.