Home / Significato dei nomi / Nomi greci: quali scegliere? Ecco i nomi mitologici e i contemporanei

Nomi greci: quali scegliere? Ecco i nomi mitologici e i contemporanei

Nomi greci significato

E’ sicuramente una delle culture più amate ed affascinanti. La lingua e la tradizione dell’Antica Grecia hanno da sempre esercitato un’attrazione particolare per molti italiani interessati a riscoprire gli usi e i costumi dei nostri antichissimi antenati che hanno solcato i mari tramandandoci vicende sospese tra mito e realtà.

In molti hanno sognato, leggendo le gesta di eroi immersi nella leggenda, altri hanno ammirato le imponenti vestigia che questo antichissimo popolo ha lasciato sulle coste dell’Italia meridionale mentre altri ancora hanno visitato le innumerevoli isole della vicina Grecia.

Insomma sia direttamente che indirettamente, la cultura greca ha interessato la vita di tantissimi italiani, lasciando, a volte tracce significative. E’ il caso dei genitori che vogliono dare un nome greco al proprio figlio o, perché  no, al proprio cane. I nomi greci sono davvero tanti ed affondano in una storia millenaria e ricca di fascino.

Nomi greci, le origini

I nomi che, per prima, ci vengono in mente sono senza dubbio quelli dei valorosi eroi omerici che, sui libri, erano protagonisti di vicende al di là dell’immaginabile. Una via di mezzo tra gli uomini e gli eroi, i protagonisti di queste epopee hanno nomi che vanno da Achille ad Ettore fino a Eros, Dafne, Zeus, Patroclo ecc. Quella dei nomi greci di tradizione omerica rappresenta una scelta davvero ampia e che include una gamma di personaggi dalle connotazioni molto forti.

A volte gelosi, spesso iracondi e quasi sempre estremamente vendicativi: le figure dell’Antica Grecia ci giungono, oggi, con gli stessi nostri pregi e difetti estremizzati al massimo. Un bambino dal nome Achille non potrà che essere accostato ad una forza sovrumana, se chiamato Ulisse sarà indicato, invece, come estremamente furbo ed intelligente. Per questo motivo quella del nome greco rappresenta una scelta davvero particolare in grado di influenzare non poco la vita di nostro figlio.

Nomi mitologici greci, alcuni esempi

Adone, ad esempio, era un umano, ma con caratteristiche simili agli dei. Era la bellezza a rappresentare la caratteristica principale di questo personaggio in grado di far innamorare sia la dea degli Inferi Persefone che quella della bellezza Afrodite.

Leggi anche:

Nomi Russi: significato e più usati

Ares era, invece, il dio della guerra: un individuo sempre aggressivo e dalla potenza sovrumana. Restando in tema di nomi greci mitologici, abbiamo anche Arianna. Si tratta di un nome che, a differenza degli altri fino ad ora descritti, risulta molto più comune.

Bella ed affascinante, Arianna è legata ad una storia triste di abbandono. Teseo, perso nei meandri del Labirinto del re Minosse di Creta, fu salvato dal filo che la giovane lasciò per orientare l’eroe. La giovane fu, però, abbandonata dal principe irriconoscente sull’Isola di Nasso.

Demetra era il nome della dea della natura e della fertilità oltre che madre di Persefone. Scorrendo l’ordine alfabetico possiamo trovare Cassandra, la famosa veggente omerica, Elio, il dio del vento, Europa una delle tante “fiamme” di Zeus, Fedra, Flora e Ifigenia, quest’ultima figlia di Agamennone e Clitennestra ed uccisa, a titolo di sacrificio, per garantire una partenza “tranquilla” alle navi dei greci per la guerra di Troia.

Selene è, invece, la dea della Luna mentre Teseo, come detto, era un leggendario eroe greco, re della città di Atene. Ma, oltre ai nomi dell’antica tradizione omerica, possiamo trovare anche altre interessanti esempi nella Grecia contemporanea.

Quali sono i nomi che, ancora oggi, vengono utilizzati nella Grecia Attuale?

Nomi greci ‘contemporanei’: quale scegliere?

Molti dei nomi anche troviamo ancora oggi nel paese ellenico, hanno un immancabile riscontro nella nostra cultura per la sovrapposizione della tradizione latina a quella greca. E’ il caso di Alessandro, nome immancabilmente legato all’epopea dell’antica Macedonia e figlio del re Filippo “Il Grande”. Anche Alessio è un nome appartenente alla cultura greca ed indica la figura di un “difensore”. Pochi sanno che anche Alcide è di origine greca: si tratta di un nome che intende un “Uomo Forte” mentre Angelo significa “Messaggero”.

Andrea si traduce con “Uomo Virile”, Basilio “Uomo Regale”, Cirillo “Del Signore”, Diego “Istruito”, Erasmo “Desiderato”. Anche Giorgio è un nome molto comune ed è indica un “Lavoratore della Terra” mentre Glauco significa “Scintillante”. Isidoro è un “Dono della Dea Iside” mentre Narciso significa “Torpore”. Altro nomi comunissimi sono Niccolò e Nicola entrambi significano “Vincitore fra il Popolo”, Romeo è un “Cittadino dell’Impero Romano”.

Per quanto riguarda i nomi femminili possiamo trovare Agata, nome molto diffuso e che indica una bambina “Virtuosa”, Cinza è una “Nativa della città di Cinto”, Benedetta “Che augura il Bene”, Cristina “Consacrata a Cristo”, Dorotea “Dono di Dio”, Elena “Figlia della Luna”, Filomena “Fedele all’Amore e all’Amicizia”, Fedora “Dono di Dio”, Irene “Pace”, Maddalena “Nativa della città di Magdala”, Melania “Nera” o semplicemente “scura di carnagione”, Pamela “Fatta di Miele”, Sofia e Sonia entrambe indicanti la parola “Sapienza”, Stefania, invece significa “Corona”.  Teresa indica una “Cacciatrice”, Vanessa o anche Veronica è, invece, una donna “Vittoriosa”.


error: Content is protected !!