Home / Salute e Benessere / Zenzero e proprietà dimagranti, un supporto per perdere peso!

Zenzero e proprietà dimagranti, un supporto per perdere peso!

Zenzero Proprietà dimagranti

Sebbene la natura non ci offra, purtroppo, alimenti miracolosi capaci da soli di sconfiggere il grasso accumulato, ci sono dei cibi che possono aiutarci nel perdere peso e nella nostra lotta quotidiana ai chili di troppo.

Tra questi, troviamo lo zenzero, alimento di cui parleremo oggi in questo articolo evidenziando le sue caratteristiche, le sue potenzialità e chiaramente anche le sue proprietà prettamente dimagranti.

Cosa bisogna sapere sullo zenzero.

L’utilizzo dello zenzero (chiamato anche ginger) in cucina è tipico della cultura asiatica, solo recentemente la radice ha trovato un posto di rilievo anche nella nostra cucina, complice la diffusa conoscenza dei suoi effetti benefici sull’organismo e una moda sempre più dilagante che associa il suo consumo ad uno stile di vita sano e naturale.

Si tratta di una pianta perenne erbacea, che può raggiungere al massimo i 90/100 cm di altezza e che cresce naturalmente in oriente. La parte della pianta di zenzero che comunemente consumiamo è la radice e essa contiene acqua, proteine, grassi, amminoacidi, sali minerali come manganese, calcio, fosforo e zinco.

Zenzero in polvereLa radice può essere acquistata ormai con pochi problemi di reperimento dal fruttivendolo e nei supermercati sia fresca che essiccata, sia in polvere che in compresse e, oltre ad insaporire le pietanze, agirebbe anche come digestivo e come alleato nella lotta alle infiammazioni di qualsiasi parte del corpo.

Il consumo di zenzero, anche quotidiano, è consigliato ad esempio a coloro che soffrono dei sintomi di gastriti ed ulcere all’intestino. L’efficacia sarebbe da legarsi all’effetto che lo zenzero riesce ad avere direttamente sull’Helicobacterpyloru, uno dei batteri che determinano appunto l’insorgere dell’ulcera

Entrando più nello specifico, lo zenzero appare molto utile se si vogliono curare dolori ossei o articolari, se si vuole favorire la digestione, se si vuole disinfettare l’intestino. Altro prodotto naturale utile per lenire i dolori alla schiena e alle ossa è rappresentato da Osteoren, per il quale vi rimandiamo alla nostra recensione dettagliata.

Gli effetti positivi dello zenzero tuttavia non finiscono qui, dal momento che esso è in grado di rafforzare l’apparato circolatorio e cardiaco più in genere.

Particolarmente apprezzati, sono anche gli effetti antitumorali connessi al consumo di zenzero. Uno studio americano proprio di qualche anno fa, ha chiaramente collegato al consumo quotidiano di zenzero un miglioramento dello stato di salute complessivo del soggetto in caso di tumore al colon retto.

Non si tratta chiaramente di una soluzione miracolosa, ma di una funzione di contenimento della crescita del tumore stesso, oltre che preventiva.

Testato scientificamente è anche l’effetto antinausea della radice, che risulta essere molto utile contro il mal di mare e il mal d’auto e quelli astringenti, importanti in caso di fenomeni di diarrea anche prolungata.

Arriviamo così, fino all’effetto che in questa sede più ci interessa, ovvero quello dimagrante. Il potere dimagrante dello zenzero è legato alla presenza del gingerolo nel rizoma, una sostanza capace di alzare la temperatura del corpo velocizzando in questo modo i normali processi metabolici e di conseguenza lo scioglimento dei grassi addominali.

Un secondo effetto è legato al fatto che lo zenzero aumenta il senso di sazietà portando dunque il soggetto a mangiare meno, e favorisce l’eliminazione dei gas intestinali. E’ bene tuttavia precisare che gli effetti dimagranti appena citati di fatto si annullano in assenza di una adeguata attività fisica e di una dieta variegata ed equilibrata.

Su Amazon i migliori prodotti allo Zenzero: Acquistali Subito!

In generale il consumo di zenzero non presenta grosse controindicazioni, a patto chiaramente che non se ne faccia abuso. E’ invece da evitare del tutto il consumo di questa radice in tutti i casi in cui il soggetto sia allergico ed intollerante a questo alimento (eventuali allergie si manifestano con rossori della pelle, prurito, bruciori appena dopo l’assunzione della sostanza e solo di rado con problemi o difficoltà respiratorie), soggetto a calcoli biliari, sotto terapia antiinfiammatoria o anticoagulante, dal momento che l’effetto fluidificante potrebbe interferire con la cura stessa.

Diverse e contradditorie sono invece le indicazioni su un possibile consumo durante la gravidanza di questa sostanza, per tale ragione si consiglia di consultare il proprio ginecologo per avere indicazioni più chiare in questo senso.

Come mangiare lo zenzero

Capiamo a questo punto in che modo sia possibile consumare lo zenzero e quindi trarre vantaggio dalle sue caratteristiche intrinseche. Una ottima soluzione è quella di consumarlo sotto forma di decotto o infuso, da solo o insieme a del tè verde.

Il consiglio è quello di assumere quotidianamente tra i 10 e i 30 grammi di zenzero fresco.

Capiamo dunque come realizzare un decotto allo zenzero. La prima cosa da fare è prendere 200 ml di acqua, metterli a bollire e lasciarli in bollore per un paio di minuti, prima di lasciare la radice in infusione per una decina di minuti.

Dopo averlo filtrato, il composto è pronto per essere consumato, meglio se appena sveglie o comunque lontano dai pasti.

Il gusto potrebbe  non essere gradito in alcuni casi, per questo motivo alcuni preferiscono aggiungere della cannella o una scorza di limone già durante il Zenzero con Limoneperiodo di ebollizione dell’acqua.

Qualora non abbiate voglia di consumare la bevanda calda, potete prepararne quantità più importanti da travasare in una bottiglia di plastica e da consumare pian piano durante l’intera giornata.

Un’altra soluzione, è quella di preparare una bevanda a base di zenzero e limone. Lo zenzero, tuttavia, può essere consumato anche direttamente sotto forma di radice da sgranocchiare, con un beneficio importante anche sull’alito che sarà sempre fresco.

Se avete avuto modo di testare l’utilizzo di questa sostanze e avete avuto modo di riconoscerne il valore e l’efficacia, potete pensare di coltivarne direttamente a casa vostra una piantina.

Farlo è davvero semplice, è infatti sufficiente prendere la radice, metterla sotto terra (scavando solo un paio di centimetri), bagnare spesso ma con poca acqua (meglio se nebulizzata) il seme.

Non vi sono particolari cure richiezste, se non l’accortezza di porre la pianta in un contenitore abbastanza largo. Attenzione perché la pianta soffre le temperature particolarmente rigide, per questo motivo deve essere protetta in caso di inverni particolarmente rigidi.

Non vi resta che mettervi alla prova e testare non solo il vostro dimagrimento, ma anche il vostro pollice verde! Belle, sane, snelle e in forma grazie allo zenzero e con un investimento davvero ridotto! Cosa altro desiderare dalla vita!

Non attendere oltre! Su Amazon puoi acquistare a prezzo ribassato i migliori prodotti allo Zenzero!