Home / Salute e Benessere / Orecchie tappate: le cause e i rimedi per eliminare l’otturazione

Orecchie tappate: le cause e i rimedi per eliminare l’otturazione

Orecchie tappate rimedi

E’ un problema davvero ricorrente e che provoca non poche ricadute all’udito oltre ad una sensazione di generale malessere. Si tratta delle orecchie tappate, un fenomeno che pregiudica il benessere psicofisico di milioni di persone nel mondo.

Sebbene si tratti di una problematica, di solito, di semplice soluzione ed indice di un’insufficiente igiene degli orifizi uditivi, è utile correre immediatamente ai ripari.

Oltre ad insidiare il senso di benessere generale, le orecchie tappate potrebbero rappresentare anche la spia di un problema di maggiore gravità perciò, approfondire l’evento, e ripulire l’orecchio è indispensabile. Ma quali sono i sintomi delle orecchie tappate?

Si tratta di una sensazione molto comune ed altrettanto riconoscibile. In pratica è un senso di generale confusione con la sensazione di avere grosse quantità di acqua nelle orecchie con i suoni, del mondo esterno, parzialmente attutiti o comunque non udibili appieno.

In alcuni casi si tratta di un sintomo passeggero, ma frequente, in altre situazioni è una vera e propria costante in grado di compromettere i contatti con ciò che ci circonda.

Non riuscire ad ascoltare né comprendere appieno quello che ci stanno dicendo, non avvertire la suoneria dello smartphone o peggio ancora, una situazione di pericolo in auto o a piedi per strada: insomma le ricadute delle orecchie tappate possono essere davvero fastidiose.

Orecchie tappate: quali sono le cause?

Comprendere le origini, aiuta ad evitare che si incorra, in futuro, nel problema. Il più comune è senza dubbio è senza dubbio il lento processo di accumulo di cerume. La presenza di questa sostanza, nelle orecchie, se non limitata attraverso una costante pulizia, può crescere in eccesso occludendo l’intero orifizio.

Purtroppo anche la scorretta cura delle orecchie può essere, in alcuni casi, all’origine del problema. In molti, utilizzando i bastoncini di cotone spingono la sostanza verso l’interno peggiorando ulteriormente la situazione. Allora qual è il metodo migliore per pulirsi le orecchie? Dalle gocce emollienti ai candeledi cartone: i metodi sono davvero tanti e saranno approfonditi in seguito.

Gocce emollienti e Candele di Cartone: Acquistali al miglior Prezzo su Amazon e in pochi giorni saranno a casa tua!

Non è raro che a causare l’otturazione delle orecchie sia un’immersione in acqua o un semplice tutto.

Si tratta di situazioni molto comuni e, nel caso del tuffo, potrebbero provocare anche delle lesioni alle parti interne delle orecchie. Anche spostarsi in aree a pressione ed altitudine superiore può provocare la problematica. I viaggi in alta montagna sono, infatti, tra le cause più comuni delle orecchie tappate.

Pochi sanno che anche la gravidanza, a causa degli sbalzi ormonali, è in grado di portare alle orecchie tappate. Anche le variazioni della pressione sanguigna può essere l’origine delle orecchie tappate.

In altri casi potrebbero anche condizioni patologiche. Una crescita ossea nelle orecchie o, peggio ancora, un tumore potrebbero rappresentare l’origine della problematica; ma ti tratta di casi estremamente rari.

Orecchie tappate: come risolvere il problema?

Al di là delle cause patologiche ed episodiche come l’immersione in acqua o un viaggio in alta montagna, la risoluzione del problema passa dalla rimozione del cerume dalle orecchie.

L’applicazione di liquidi ammorbidenti è in grado di portare non pochi benefici. In pratica si tratta di un primo intervento indirizzato ad indebolire l’accumulo di sostanza che, con il tempo, potrebbe aver acquisito una certa consistenza.

Ma è l’acqua calda a rappresentare uno dei rimedi più comuni. Iniettare sufficienti dosi di liquido, non eccessivamente caldo, rappresenta il primo passo per poi togliere il cerume  dalle orecchie.

L’iniezione dell’acqua deve essere effettuata periodicamente tenendo la testa in posizione supina in modo da favorire l’arrivo della sostanza fino al tappo di cerume. Ma quali sono i prodotti più efficaci?

Per ammorbidire il tappo si cerume è possibile inserire nell’orecchio anche olio di arachidi, perossido di idrogeno, cioè acqua ossigenata o il docusato, una sostanza emolliente con effetti efficaci sulle orecchie.

Si tratta di prodotti sicuramente in grado di rimuovere l’otturazione dalle orecchie, anche se l’acqua, nella maggior parte dei casi, è più che sufficiente.

L’introduzione del liquido può essere realizzata anche con una siringa così da garantire un flusso di maggiore forza. L’ugello della siringa deve essere direzionato verso la parte alta dell’orecchio così da garantire l’uscita del cerume nel lato inferiore, in contemporanea.

Appena terminata la procedura è sufficiente inclinare nuovamente la testa per espellere la sostanza.

I rischi

L’intero procedimento, come abbiamo visto, si risolve in pochi istanti, ma quali sono i pericoli che possono presentarsi? Effettuare un getto eccessivamente potente può provocare anche delle lesioni al timpano o lacerare la cute dell’interno.

E’ importante controllare bene la temperatura dell’acqua: un liquido troppo freddo o eccessivamente caldo può portare a vertigini.

E’ assolutamente sconsigliabile mettere in pratica il procedimento in caso di otite o una condizione di perforazione del timpano. Il rischio è, anche in questo caso, di incorrere in forti vertigini.

Nei bambini, inoltre, è necessario effettuare un getto delicato. In presenza di vertigini, dolori o nausea l’irrigazione deve essere immediatamente interrotta.


error: Content is protected !!