Home / Salute e Benessere / Come ritardare il ciclo: Metodi e Cose da Sapere

Come ritardare il ciclo: Metodi e Cose da Sapere

come ritardare il ciclo

Il “ciclo” è il nome comune che si utilizza per indicare il flusso mestruale che si presenta mensilmente in tutte le donne fertili dopo che hanno manifestato la loro prima mestruazione.

Le donne in generale, non amano l’arrivo del flusso mestruale anche se questo in realtà è necessario al fine della fertilità, e quindi per il controllo delle ovaie in buono stato di salute. Certo è però che quando si ha il ciclo molte attività sono precluse come ad esempio andare al mare, in piscina, fare lunghe camminate, andare ad una festa.

Insomma per molte donne il ciclo diventa un vero e proprio impedimento, dolori, mal di testa, le continue perdite di sangue, la necessità di andare spesso in bagno e via dicendo.

Ecco perché spesso, se si deve partecipare ad un evento importante ci si ritrova a chiedersi come ritardare il ciclo per riuscire ad essere certe di non averlo nei giorni che si desidera compiere delle attività in continua libertà.

Come ritardare il ciclo con la pillola anticoncezionale

La pillola anticoncezionale è sicuramente il modo più sicuro per poter ritardare il ciclo. La pillola anticoncezionale, dev’essere prescritta da un medico o da un ginecologo, molte donne prendono la pillola anticoncezionale per riuscire a mantenere i propri ovuli in un buono stato di salute sopratutto se sono affette da ovaio micropolicistico, policistico o hanno delle cisti all’interno dell’ovulo.

La pillola anticoncezionale viene inoltre utilizzata per riuscire a regolare il ciclo nelle donne che hanno un ciclo irregolare. Ritardare il ciclo con la pillola anticoncezionale è possibile, ma bisogna innanzi tutto già prenderla e averla quindi già in prescrizione da medico.

Per ritardare il ciclo con la pillola anticoncezionale bisogna non smettere di prenderla nel momento in cui invece solitamente si smette di prendere.

Infatti le pillole monofasiche hanno un blister con 21 pillole, alla fine di queste bisognerebbe attendere 9 giorni prima di aprire l’altra scatola e in questi giorni dovrebbe venire il ciclo regolare.

Se si vuole ritardare il ciclo basta aprire il nuovo blister e non sospendere l’assunzione della pillola fino a quando non si desidera averlo.

Questo metodo è sempre bene utilizzarlo una volta ogni tanto, e prima di farlo sarebbe meglio contattare la ginecologa per chiedere un consiglio a riguardo. Stiamo parlando infatti sempre dell’assunzione di medicinali che potrebbero avere delle controindicazioni indicate solitamente nel foglietto all’interno della scatola.

Un’altro medicinale, che si potrebbe utilizzare sempre sotto consiglio del medico, è il noretisterone questo medicinale, viene utilizzato solitamente per regolare il ciclo e per attenuarne i dolori, ma può essere utilizzato anche per ritardare il ciclo se preso prima dell’arrivo del flusso mestruale.

I metodi naturali da utilizzare per ritardare il ciclo

Per ritardare il ciclo ci sono anche dei metodi naturali che sono sicuramente più consigliati rispetto all’utilizzo di medicinali. Il ritardo del ciclo anche con metodi naturali può comunque avere delle controindicazioni quindi sarebbe bene non farne ricorso, ma se ne avete un’estrema necessità, è sempre meglio scegliere un metodo naturale rispetto all’utilizzo di un medicinale.

Se volete ritardare il ciclo, la prima cosa da fare è eliminare il peperoncino dalla vostra dieta infatti, il peperoncino solitamente si dice che possa anticipare il ciclo e non ritardarlo, quindi per non anticiparlo evitate anche l’utilizzo di spezie come il pepe, lo zenzero e la paprika.

Un altro metodo che potete utilizzare per ritardare il ciclo è mangiare una zuppa di lenticchie quelle di tipo chiaro per una settimana prima dell’arrivo solito del flusso mestruale.

Secondo diverse credenze mangiare le lenticchie prima di questo periodo dovrebbe riuscire a ritardare l’arrivo del ciclo mestruale.

Come si sa, fare troppo sport potrebbe bloccare il ciclo, quindi se lo volete ritardare e siete delle sportive aumentate le vostre sessioni sportive in questo modo riuscirete a ritardare il ciclo. Un metodo per ritardare il ciclo è farsi una doccia con acqua fredda che certo non è piacevole ma potrebbe aiutarvi a ritardare il ciclo.

Il freddo infatti, impedisce al flusso mestruale di arrivare e praticamente lo blocca prima dell’arrivo, perché spesso il cambio repentino di temperatura viene percepito dall’organismo in maniera negativa che blocca il flusso mestruale proprio a causa di questo cambiamento.

Infine, un ultimo metodo che potete utilizzare per ritardare il vostro ciclo, è quello di preparare una tisana al prezzemolo. La tisana al prezzemolo ha un sapore leggermente disgustoso, ma è un modo per riuscire a ritardare il ciclo, prima del suo arrivo.

La tisana va fatta almeno una settimana prima dell’arrivo previsto per il flusso mestruale e bisogna berne dalle 3 alle quattro tazze al giorno.

Per preparare la tisana al prezzemolo, mettete a bollire un pentolino con acqua naturale, lavate le foglie del prezzemolo e fatele bollire per mezz’ora.

Una volta che avete bollito le foglie di prezzemolo, filtrate il tutto e bevete la tisana. Se proprio volete ritardare il ciclo questo è il metodo più sicuro perché la tisana al prezzemolo depura i reni e riduce i gas intestinale.


error: Content is protected !!