Home / Salute e Benessere / Peli incarniti inguine: come curarli e non farli creare

Peli incarniti inguine: come curarli e non farli creare

Peli incarniti all'inguine cosa fare?

La moda di portare costumi di dimensioni sempre minori, ma soprattutto la tendenza a liberare sempre più il nostro corpo dai peli ha portato, negli ultimi anni, ad un vero e proprio boom della depilazione.

Oggi i peli sul corpo sono del tutto fuori moda e se fino a poco tempo fa erano le donne a cimentarsi nelle più radicali rasature in varie parti del corpo, ora sono anche i maschi ad utilizzare sempre più i vari prodotti sul mercato.

Ma la depilazione inguinale può portare anche a dei problemi molto fastidiosi, oltre al classico dolore che si avverte. I peli incarniti all’inguine sono sempre più comuni. Come prevenire e curare questo fastidioso problema?

Il primo passo per combattere i peli incarniti all’inguine è di capirne l’origine. Sia la rasatura che la depilazione, come abbiamo detto, sono all’origine dei peli incarniti. Per quale motivo?

Nel primo caso, il pelo, sottoposto all’azione continua della lametta, si trasforma diventando più appuntito e tagliente. Accade, quindi, che si scavi un altro condotto nella pelle, oltre al naturale follicolo.

Per quanto riguarda la depilazione, il processo è provocato essenzialmente dall’otturazione dei pori provocata dal rilascio delle impurità. Il pelo, impossibilitato a fuoriuscire dai normali condotti, si arrotola su se stesso.

Peli incarniti all’inguine, ecco come prevenirli e curarli

“Prevenire è meglio che curare”. La massima che viene sempre più spesso ripetuta, in ambito medico, è utile anche per quanto riguarda i peli incarniti. Come detto si tratta, infatti, di un problema che riguarda una scorretta gestione del processo di depilazione.

Per quanto riguarda le donne la problematica è accentuata dalle mode che, negli ultimi anni, dettano una rimozione totale del pelo lasciando la pelle del tutto sguarnita.

Visto che la depilazione, in questa determinata area, risulta un processo significativamente delicato, è consigliabile, però non incidere il pelo fino in fondo. Il rischio, oltre ai peli incarniti all’inguine, è di spalancare la strada a forme di batteri alimentate dal sudore a dal diretto contatto con gli indumenti intimi.

I metodi migliori per la depilazione

Non ci sentiamo di dare un consiglio univoco, poichè le variabili che incidono sulla scelta del miglior metodo per la depilazione dipendono principalmente della vostra pelle.

Se avete una pelle normale, i metodi migliori risultano essere le tradizionali cerette o meglio ancora le strisce depilatorie. In quest’ultimo caso, raccomandiamo di prediligere prodotti sicuri e affidabili, evitando in questo caso il risparmio e prediligendo la salute e buona tenuta della vostra pelle. In quest’ottica il prodotto migliore che consigliamo sono le Veet Strisce che potrete acquistare ad ottimo prezzo su Amazon.

Le cose diventano un po’ più delicate se avete problemi di pelle ipersensibile e che si irrita facilmente. In questo caso bisogna fare in modo di utilizzare dispositivi quanto meno invasivi possibili.

Tra i migliori prodotti in circolazione, il nostro consiglio è indirizzzato al nuovo Yes Finishing Touch di cui si sente parlare un gran bene sui forum di settore e in rete (attenzione però ai prodotti falsi…)

Vero e proprio boom delle ultime estati è infine Black Wax, la mitica ceretta nera che sta riscontrando un successo enorme nel pubblico femminile e maschile di tutte le età per l’estrema facilità di utilizzo e dolore praticamente assente!

La depilazione con la lametta: ecco come effettuarla

Se proprio è necessaria una depilazione completa il consiglio è di iniziare ammorbidendo la pelle. Si tratta di un procedimento realizzabile attraverso un semplice bagno caldo dalla durata di dieci minuti.

Subito dopo può essere applicata una crema esfoliante in grado di liberare l’area da tutte le impurità: un fattore che, come abbiamo visto, rappresenta una delle cause principali dei peli incarniti all’inguine. Successivamente è consigliabile applicare una crema idratante in grado di rivitalizzare il corpo.

Nel caso in cui il procedimento venga effettuato con un rasoio è indispensabile utilizzare un modello che, grazia a particolari protezioni, eviti di ferire questa particolare area del corpo.

Si tratta di una funzione dovuta alla presenza di uno strato di gomma protettivo. E’ indispensabile tenere presente, inoltre, che utilizzare una lametta più volte significa moltiplicare le possibilità di tagliare in maniera innaturale il pelo aumentando il rischio di contrarre i peli incarniti all’inguine.

Quindi il consiglio è di cambiare più volte il rasoio.

Per quanto riguarda la rasatura è importante che venga effettuata con l’applicazione di uno specifico olio di rasatura piuttosto che la classica schiuma. E’ importante, inoltre, tagliare nella stessa direzione del pelo, mai in senso opposto.

La ceretta

Chi utilizza quest’altro metodo di depilazione è indispensabile che tenga presenta una sufficiente idratazione, subito dopo aver concluso il procedimento.

Ad oggi tra i migliori prodotti che ci sentiamo di consigliare, oltre a quelli già citati, è la rivoluzionaria Black Waxing.

E’ utile evitare delle soluzioni composte da sostanze alcoliche, in grado di danneggiare la pelle. Basta una sufficiente dose di acqua a temperatura tiepida per ripulire a pelle ed evitare la comparsa dei peli incarniti sull’inguine.

Ma cosa accade se notiamo, nonostante l’idratazione, di un’infiammazione? In questo caso è indispensabile utilizzare degli appositi impacchi che, come la malva, la calendula e la camomilla, siano in grado di garantire la corretta guarigione della pelle.

Un altro consiglio, per evitare la comparsa dei peli incarniti all’inguine, è di avere una corretta cura dell’igiene nelle parti intime.

E’ necessario, in particolare, utilizzare sempre saponi dal ph neutro e creme ammorbidenti così da evitare la secchezza della pelle. Un altro comportamento “virtuoso” è di evitare di indossare biancheria intima troppo stretta e non traspirante.

Anche l’applicazione di una crema esfoliante, a cadenza almeno settimanale, è necessaria per prevenire il problema favorendo la normale crescita del pelo.

Gli uomini e i peli incarniti

peli incarniti inguineAnche i maschi possono incorrere nei peli incarniti all’inguine. Nonostante la mole di peluria sia oggettivamente superiore negli uomini, il problema risulta comunque meno diffuso. Anche in questo caso il consiglio è di non evitare una depilazione completa limitandosi ad una semplice “accorciata”.

Utilizzare un rasoio elettrico può essere, quindi, la soluzione migliore. Attraverso questo strumento si può regolare la lunghezza del pelo, anche di pochi millimetri.

Dopo la rasatura è indispensabile realizzare un bagno caldo per liberare la pelle dalle impurità e dai peli tagliati oltre ad un sapone neutro. Nel caso in cui si propenda per la ceretta, è indispensabile rendere idratata le pelle prima dell’operazione.

Se l’operazione prevede la rasatura si consiglia di effettuare l’operazione seguendo l’orientamento del pelo.


error: Content is protected !!