Home / Salute e Benessere / Cacca verde: le possibili cause in adulti e neonati

Cacca verde: le possibili cause in adulti e neonati

cacca verde

La cacca verde può essere una conseguenza di diversi fattori. A tutti è accaduto, almeno una volta nella vita, di notare uno strano colore verdastro. Si tratta di una conseguenza diretta di diversi fattori, alcuni gravi, altri del tutto naturali.

Sono i cibi che abbiamo assunto a determinare, in larga parte, la colorazione delle feci. In presenza di un menu a base di verdure, le probabilità di produrre cacca verde aumentano notevolmente.

La clorofilla determina la colorazione delle feci: si tratta di una sostanza presente in abbondanza nelle verdure: in special modo nei fagiolini, nei piselli e negli spinaci.

Insomma se avete assunto notevoli quantità di verdura, la tonalità delle feci rappresenta una normale conseguenza del menu. Ma in mancanza di un’assunzione abbondante di vegetali, la cacca verde potrebbe rappresentare un serio campanello d’allarme.

Dalle infezioni batteriche alle forme di patologie, anche di grave entità, le feci verde, in questa determinata condizione, possono rappresentare una condizione di sofferenza del corpo.

La salmonella, ad esempio, è una delle possibili cause della cacca verde. Ma come facciamo a riconoscere un’origine batterica da un evento benigno all’origine delle feci verdastre?

Cacca verde: le possibili cause

La presenza di squilibri metabolici, ma soprattutto di manifestazioni ricorrenti diarrea, rappresenta un serio campanello d’allarme se accompagnato dalla cacca verde. In questo caso recarsi dal dottore è essenziale per comprendere l’origine del problema.

La presenza di un’infezione di origine batterica, ad esempio, si manifesta con una frequente evacuazione composta da scariche frequenti.

In questo caso il nostro corpo ha un’effettiva difficoltà a metabolizzare la bilirubina, proprio per questo motivo le feci si mostrano con la caratteristiche colorazione verdastra. In caso di salmonellosi il medico prescriverà dei farmaci in grado di bloccare la diarrea evitando che il corpo perda quantità eccessive di liquidi.

Ma la salmonella è solo una delle possibili cause delle cacca verde. Può capitare ad esempio, che il nostro corpo sia oggetto di proliferazione di batteri. Si tratta di una possibilità non troppo remota quando si notano le feci di colore verdastro.

In questa condizione i batteri potrebbero infestare il nostro organo da tempo e la cacca verde rappresenterebbe solo la diretta conseguenza di un transito intestinale.

Gli antibiotici consigliati

All’origine di questa situazione potrebbe esserci un dosaggio eccessivo di antibiotici la cui azione avrebbe distrutto non solo i batteri cattivi, ma anche quelli benigni.

Non sono molti i batteri che, di solito, albergano nell’intestino tenue, ma in particolari condizioni possono aumentare a dismisura. Si tratta di una condizione provocata dallo scarso assorbimento dei grassi con l’interruzione dell’apporto dei saccaridi che non vengono ulteriormente utilizzati dall’intestino fermentando.

Il porta ad alla formazione di muco e colore verde nelle feci. Insomma un processo molto lungo in cui la cacca verde rappresenta solo l’ultima fase, accompagnata dallo sviluppo di aria nella pancia.

Il muco, che accompagna la cacca verde, può emanare un odore davvero nauseabondo ed essere accompagnato da frequenti scariche di diarrea. Insomma una condizione non ideale per il nostro intestino, impossibilitato ad assorbire i nutrienti assunti con l’alimentazione. Un’assunzione eccessiva di prodotti farinacei o di dolci non fa che peggiorare la situazione.

Cacca verde nei neonati: le possibili cause

Una delle preoccupazioni più ricorrenti nelle madri è la colorazione verdastra delle feci. Si tratta di un evento che spesso preoccupa i genitori molto più del dovuto. Da cosa può dipendere la cacca verde nei piccoli? Una delle cause più comuni è la bile che, come detto, può colorare le feci grazie alla sua particolare tonalità dovuta ai pigmenti biliari.

Si tratta di una sostanza prodotta dal fegato e che assume il colore verde a causa del metabolismo dell‘emoglobina nel sangue che si trasforma in biliverdina e poi bilirubina con un colore giallo.

Leggi anche questi articoli:

Problemi di cistite? Scopri le soluzioni

Ecco come rimediare alle orecchie tappate

La biliverdina, soprattutto nei primi mesi di vita del piccoli, è presente in quantità maggiori rispetto alla bilirubina e quindi “colorare” la cacca di colore verde.

Anche una flora intestinale dal’azione insufficientemente può favorire il fenomeno della cacca verde. Questo accade soprattutto nel primo periodo dalla nascita quando magari non è ancora completamente formata. In altri casi può essere provocata da un’alterazione per l’utilizzo di un antibiotico.

Un’altra delle possibili cause della cacca verde è un’irregolarità nel transito intestinale. In presenza di squilibri, come la diarrea, porta ad una minore azione della bile con la flora batterica.

Insomma notare le feci di un insolita colorazione verde può rappresentare la spia di diversi fattori, quasi sempre innocui per la salute del piccolo. La condizione è del tutto normale soprattutto nel primo periodo dalla nascita. In questo caso può accadere che il fegato si trovi nella condizione di “rodaggio enzimatico” non riuscendo a smaltire la biliverdina.

Il mancato sviluppo completo della flora batterica porta alla mancata metabolizzazione della sostanza di colore verde che si riversa nelle feci. Anche la maggiore velocità fisiologica dell’intestino, tipica dei neonati, porta ad un maggiore sviluppo di biliverdina che dona alla cacca la caratteristica colorazione verde.


error: Content is protected !!