Home / Mobile / Calibrazione batteria Android, la guida passo passo una batteria perfetta

Calibrazione batteria Android, la guida passo passo una batteria perfetta

Calibrare batteria android

Se il vostro smartphone Android inizia a dare qualche problema con la batteria, sicuramente questo è dovuto a uno sbandamento che può essere corretto attraverso la calibrazione batteria dello smartphone. 

La calibrazione della batteria può essere effettuata solo sugli smartphone Android e sugli smartphone che hanno la batteria estraibile, ad esempio non è possibile fare la calibrazione della batteria con i modelli iPhone.

Inoltre la calibrazione della batteria va fatta solo ed esclusivamente se il problema dato presenta l’indicatore della batteria ballerina, cioè passa da carico a scarico in poco tempo o se il dispositivo si spegne improvvisamente.

In caso di danneggiamento, o problemi di ricarica della batteria vicino all’alimentatore, allora dovete assolutamente acquistare una batteria nuova, perché in questo caso la calibrazione della batteria non funzionerebbe.

Inoltre la calibrazione batteria, può essere effettuata, anzi lo si dovrebbe fare sempre, nel momento in cui si installa una nuovo ROM sul dispositivo mobile.

Infine, la calibrazione può far migliorare il funzionamento della batteria, ma se questa continua a spegnersi è necessario cambiarla acquistando una batteria nuova.

Calibrare la batteria di un telefono Android non è molto difficile, per questo motivo, lo si può fare anche da soli senza doversi obbligatoriamente affidarsi ad un tecnico per il servizio.

Come fare la calibrazione batteria di un telefono Android

Il primo passo per riuscire a fare la calibrazione della batteria di un telefono Android e attendere che il telefono esaurisca la sua carica e si spenga da solo. Per essere certo che la batteria dello smartphone sia completamente scarica devi riaccendere il telefono subito dopo essersi spento da solo, lasciarlo caricare la home e attendere che si spenga nuovamente.

Vi accorgerete che la batteria è completamente scarica quando accendendo il telefono, questo riuscirà a stento a caricare la prima schermata. Solo arrivati a questo livello di scaricamento potrete continuare con la calibrazione batteria del vostro smartphone.

Una volta che vi sarete accertati che la batteria si è scaricata fino al massimo del suo limite, dovrete procedere a mettere il telefono sotto carica. Si consiglia di attaccare il telefono con il suo filo originale direttamente alla corrente e di non ricaricarlo tramite USB attaccandolo vicino ad altri dispositivi. 

A questo punto, dopo aver collegato lo smartphone al suo alimentatore dovrete attendere il tempo necessario che permetta alla batteria di ricaricarsi completamente. Il livello di batteria dev’essere al 100% per riuscire a compiere al meglio la calibrazione di una batteria Android.

Dopo che il livello di batteria ha raggiunto il fatidico 100% non scollegate lo smartphone dalla presa per nessuna ragione, dovrete infatti mantenere collegato lo smartphone altre due ore esatte dopo la completa ricarica. 

Una raccomandazione non superate in alcun modo le due ore di ricarica aggiuntive, altrimenti rischiereste di danneggiare e compromettere il funzionamento della batteria.

Ora, passate le due ore di ricarica aggiuntive, dovrete rimuovere la batteria dallo smartphone lasciarla fuori per 15 minuti e reinserirla, se avete uno smartphone Android che non permette l’estrazione della batteria, basterà che spegnate il vostro smartphone per circa 15 minuti.

Ora dopo aver fatto tutti questi passaggi esattamente come ve li abbiamo descritti, dovrete mettere nuovamente in carica lo smartphone per circa 10 minuti al massimo a telefono spento. Ora accendete lo smartphone e appena avrà fatto tutto il processo d’inizializzazione e vi mostrerà la schermata home, potrete nuovamente staccare il vostro telefono dal caricabatteria. 

Con quest’ultimo passaggio, sarai riuscito a ricalibrare correttamente la batteria dello smartphone.

Calibrazione della batteria Android effettuando il root

Se siete degli smanettoni del telefono, è avete deciso di avere libero accesso ad ogni singolo dato della programmazione del vostro smartphone Android allora avete sicuramente eseguito il root. Se avete effettuato il root, potrete procedere alla calibrazione della batteria con un metodo più semplice e veloce. 

Per calibrare una batteria di uno smartphone Android sottoposto a root, dovrete innanzi tutto aprire Google Play Store e installare l’applicazione con il nome di Battery Calibration. Attendete che l’applicazione termini il download e attendete poi che il telefono esaurisca completamente la sua ricarica, allo stesso livello che vi abbiamo già citato in precedenza. 

Ora collegate il  vostro smartphone al caricabatteria da spento, quando vedrete accendersi la luce led verde vorrà dire che il vostro telefono a raggiunto il 100% della carica. Adesso aspettate un paio d’ore lasciando in questo lasso di tempo lo smartphone ancora in carica. 

Dopo di ché, accendete lo smartphone a avviate l’applicazione che avete scaricato in precedenza Battery Calibration. Fatto ciò, dovrete cliccare solo su concedi e poi sulla dicitura Battery Calibration, arrivato a 100% l’applicazione avrà permesso la corretta calibrazione batteria dello smartphone Android permettendovi così di riutilizzare tranquillamente il vostro smartphone senza problemi.

Nel caso in cui anche con la calibrazione della batteria i problemi di ricarica continuassero a persistere se la batteria è esterna è necessario cambiarla, se avete una batteria interna, dovrete portare il vostro smartphone in assistenza.