Home / Diete / Tisana allo zenzero per dimagrire

Tisana allo zenzero per dimagrire

Tisana allo zenzero

Tutte le tisane aiutano a depurare l’organismo e ad alleggerirlo, ma ce ne sono alcune che grazie agli ingredienti che la compongono, hanno un effetto più immediato e visibile sulla forma fisica.

Oggi parleremo in particolare della tisana allo zenzero, utile alleata nella lotta contro il grasso addominale e il gonfiore più in generale e analizzeremo quali sono i vantaggi legati ad un consumo di questa spezia sotto forma di tisana o in qualsiasi altra soluzione. Il concetto alla base di tutto è la consapevolezza che la tisana allo zenzero aiuta a dimagrire.

Le proprietà dello zenzero

Zenzero proprietàLo zenzero è una spezia che colloca le sue origini nel lontano oriente. Si tratta di una pianta perenne di tipo erbaceo molto diffusa nella zona tropicale e apprezzata anche dagli antichi greci e dagli antichi romani, che oltre ad apprezzarne il gusto molto particolare, ne avevano già identificato anche le caratteristiche curative.

Allo zenzero sono associate numerose proprietà. In particolare questa sostanza, rientrando tra le spezie calde, è in grado di favorire le normali funzioni metaboliche e di conseguenza di stimolare lo scioglimento dei grassi superflui. Contemporaneamente la sostanza è nota anche perché permette al corpo di depurarsi da scorie e tossine, con conseguenze visibili anche in questo caso sul peso.

A queste funzioni, se ne aggiungono altre. La pianta è infatti nota come antiossidante e anti-infiammatorio e alla stessa sono riconosciuti anche importanti legami con l’apparato digerente. Lo zenzero sarebbe infatti capace di favorire la digestione, alleggerire i crampi addominali e in generale i bruciori allo stomaco e intervenire sui fastidi della gravidanza legati proprio alla digestione, come nausea e vomito.

I benefici però non finiscono qui. Grazie ai suoi poteri termogenici infatti lo zenzero si presta ad essere consumato anche per prevenire influenze e mali di stagione, siano essi di natura influenzale o batterica. Un corretto consumo di zenzero riduce quindi i sintomi di febbre alta, mal di gola, tossa secca o grassa. La radice diventa quindi un vero e proprio sostituto della più nota vitamina C e la tisana di zenzero ruba la scena alla spremuta d’arancia tanto cara ai nosti antenati e alle nostre nonne.

Leggi anche:

SenUp per l’aumento naturale del seno

Varicastan per dire addio alle vene varicose

Già dal 500 poi era diffusa la credenza che lo zenzero avesse proprietà afrodisiache, dal momento che sarebbe in grado di accrescere e di prolungare la passione soprattutto tra gli uomini. Anche in questo caso, però, le reazioni risultano essere soggettive e personali e il consiglio resta quello di provare per misurare la reazione del vostro organismo a questo particolarissimo stimolante.

Come preparare la tisana allo zenzero e limone

Per ottimizzare le funzioni dello zenzero, è possibile consumarlo insieme al limone mettendo insieme i due ingredienti in un’unica tisana, scopriamo quindi

Tisana allo zenzero con radice

insieme come fare. Gli ingredienti necessari saranno una ventina di fette di zenzero fresco bucciato, il succo di mezzo limone, 1 litro di acqua naturale. Il processo da seguire a questo punto è molto semplice.

Sarà infatti necessario per prima cosa mettere a bollire l’acqua, aggiungere lo zenzero fresco già tagliato, fare bollire il tutto per una decina di minuti prima di spegnere il fuoco. Dopo aver lasciato riposare il composto per un quarto d’ora circa, si potrà filtrare l’infuso e aggiungere del limone, prima di conservare il tutto in una bottiglia preferibilmente di vetro.

Il consiglio è quello di consumare il beverone due volte al giorno, dopo i pasti principali per favorire la digestione. Una diversa scuola di pensiero invece consiglia l’assunzione di una tazza di tisana la mattina appena svegli a stomaco ancora vuoto. In questo modo oltre a purificare l’organismo, si riempirebbe anche lo stomaco diminuendo la sensazione di fame percepita e rendendo più leggera l’intera mattinata.

Il secondo consumo in questo caso sarebbe da collocare nelle ore serali, almeno un’ora dopo il termine della cena, ma comunque non appena prima di andare a dormire. Alcuni sconsigliano questo utilizzo, che potrebbe portarvi durante la notte ad alzarvi per andare in bagno, situazione per alcuni molto sgradevole.

Alcune donne hanno misurato invece il loro dimagrimento, connesso al consumo mattutino della tisana notando risultati davvero notevoli. Chi ha consumato la tisana ogni mattina per un mese ha registrato un calo corporeo compreso tra i 3 e i 5 chilogrammi. I risultati sono sempre molto soggettivi, ma il consiglio è quello comunque di provare e valutare come il vostro corpo risponda all’impiego di questa spezia.

Zenzero e dieta: consumare la radice

radice zenzeroLo zenzero può essere consumato però anche non sotto forma di tisana, senza perdere alcuni dei suoi benefici. Il consumo della radice infatti garantisce una funzione termogenica, capace di spezzare l’appetito e la fame e di favorire il metabolismo.

Se dunque non andate pazzi per le tisane , potete optare per questo tipo di utilizzo da accompagnare come sempre però ad un corretto regime alimentare e ad una buona attività fisica.

Per rendere più presente lo zenzero nella vostra dieta quotidiana, provate a consumarlo fresco e a piccoli pezzettini per condire i vostri primi e i vostri secondi, stando però attenti a non esagerare con le quantità se non siete certi che il sapore sia di vostro gradimento.

Sotto forma di olio invece, lo zenzero può essere spalmato per mitigare i dolori muscolari o quelli causati da traumi come contusioni o distorsioni.

A questo punto non vi resta che andare al supermercato o dal fruttivendolo e acquistare questo nuovo alleato della vostra dieta. Il prezzo del prodotto oscilla anche molto, ma è possibile acquistarne un chilogrammo spendendo circa 10 euro.


error: Content is protected !!