Home / Diete / Dieta alcalinizzante: caratteristiche e vantaggi

Dieta alcalinizzante: caratteristiche e vantaggi

Dieta alcalinizzante

Molti sono abituati a pensare alla dieta come ad un regime volto esclusivamente al dimagrimento e quindi al controllo delle quantità di cibo ingerite.

Oggi ci occupiamo della dieta alcalinizzante, volta ad ottimizzare le presenze di elementi “acidi” nel nostro corpo, aumentando i livelli di resistenza del corpo stesso.

Ma andiamo con ordine e analizziamo in primis i benefici della dieta alcalinizzante, poi gli alimenti consigliati proponendo anche un menù di esempio, per poi concludere con un’analisi della possibili controindicazioni.

A cosa serve la dieta alcalinizzante?

Il principio alla base di questa dieta è la convinzione che una dieta abbondante di cibi acidi permetta di facilitare la gestione di minerali essenziali, intervenendo su quelli che sono gli equilibri acidi-basici dell’organismo stesso.

Potrebbe interessarti:

Dieta Sgonfiante: drenante e depurativa

BB-Dren: dreni e doni bellezza al tuo fisico

Il tutto è reso possibile dall’introduzione nell’organismo di frutta e verdura, di cui vengono sfruttate fibre, vitamine, antiossidanti, tutte sostanze che sono in grado di contrastare alcune patologie (dall’obesità ad alcune tipologie di cancro).

Le antologie mediche sono infatti pieni di studi e analisi che evidenziano la capacità dei cibi alcalini di combattere anche più in generale osteoporosi e invecchiamento; parallelamente l’alimentazione alcalina andrebbe a “bloccare” l’effetto dei cibi salati che favorirebbero una perdita di calcio.

Il corretto bilanciamento tra dieta proteica e assunzione di cibi alcalini risulta fondamentale anche per gli sportivi. Come risaputo, essi optano per una alimentazione ricca di proteine, per questo motivo l’apporto di frutta e verdura è utile per contrastare il rischio di acidosi.

Tra i vantaggi provati e riconosciuti che è possibile associare ad una dieta di questo tipo abbiamo in primis una pelle più giovane e morbida, livelli di attenzione più alti, sonno più sereno, digestione più veloce, riduzione dei problemi di artrite.

Alimenti giusti per la dieta alcalinizzante

Alla luce di quanto visto, è evidente che questa dieta privilegi l’introduzione nell’organismo di cibi alcalini. Sono quindi da privilegiare succhi di frutta, verdura, frutta, noci, legumi. Sebbene facciano parte di questa categoria, restano comunque da escludere prugne, mirtilli, mais, lenticchie.

E’ da limitare invece il più possibile l’assunzione di carni, formaggi, cereali, pesce ma anche bevande zuccherate e gassate, alcolici, alimenti troppo salati.

Nella gestione delle quantità, bisogna considerare che la dieta alcalina di fatto prevede che nell’organismo vengano introdotti l’80% di cibi alcalini, il 20% di acidi.

Dieta alcalinizzante: programma quotidiano

Dopo queste indicazioni generali può essere utile avere qualche dritta più specifica, volta a comprendere come mettere in pratica il regime. Per colazione, ad esempio, si potrà scegliere un frullato di frutta, prestando però attenzione a non aggiungere latte, yogurt o creme.

In alternativa, anche un succo d’arancia è concesso. In entrambi i casi, sarà possibile aggiungere dello zucchero per rendere migliore il sapore. A metà mattinata lo spuntino prevede una banana o un tazzina di fragole.

Arriviamo in questo modo al pranzo di mezzogiorno. Potete concedervi una zuppa di legumi, del pane integrale e della verdura. A metà pomeriggio spezzate pure la fame con una mela o sgranocchiate delle carote, mentre per cena concedetevi un salmone grigliato con del limone e un contorno di verdure lesse e un frutto.

Il programma evidenzia un ruolo importante svolto dal limone, uno dei cibi più alcalinizzanti a dispetto del loro sapore acido. Alla luce di questo può diventare importante il consumo di una bevanda semplice ed economica, a base di acqua e limone.

Tra gli effetti connessi al consumo di questa bevanda troviamo la riduzione di gonfiore, pancia gonfia e bruciori addominali. Per prepararla sarà sufficiente lavare il limone e tagliarlo a metà, spremendone metà prima di aggiungere almeno due tazze di acqua. Se possibile, sarebbe meglio optare per limoni freschi e biologici, che contengono elevate quantità di vitamina C.

Oltre che con l’acqua, il limone può essere consumato con gli spinaci, per ottenere una buona quantità di vitamina A, K e D. Anche in questo caso, la preparazione è abbastanza semplice, dal momento che sarà possibile avere a disposizione spinaci freschi, succo di limone e olio di oliva.

Oltre al limone, esiste un altro alimento molto alcalinizzante: il miglio! Inserirlo nella vostra alimentazione renderà la vostra dieta più alcalinizzante.

Quali sono i rischi della dieta alcalinizzante?

Sebbene risponda a quelle che sono le principali indicazioni di ogni medico, la dieta alcalinizzante non è adatta a soggetti che soffrono di malattie renali, perché il potassio introdotto nell’organismo è notevole.

Se siete quindi sottoposti a qualche cura in questo periodo, dovrete consultare il medico che potrà individuare eventuali controindicazioni o possibili reazioni scatenate dalla coincidenza tra cura e dieta alcalina.

Allo stesso modo, ci sono dei casi in cui sarà il professionista sanitario direttamente ad indirizzarvi verso questa dieta per sfruttarne gli effetti benefici diretti o in sinergia con particolari cure.

Contemporaneamente, la dieta ha di fatto un rischio che accomuna tutte le diete, ovvero la possibilità che il peso perso ritorni una volta ripreso il classico regime alimentare. Un altro pericolo è connesso alla possibile carenza di proteine cui una alimentazione di questo tipo conduce.

Ricordiamo che la dieta non è l’unica cosa che influenza il ph del sangue, su questo valore infatti intervengono anche l’aria che viene respirata, le emozioni che vengono provate, eventuali sostanze particolari con cui entriamo in contatto.

A questo punto non vi resta che verificare con il vostro medico se una dieta di questo tipo possa o meno migliorare il vostro benessere fisico nel complesso.


error: Content is protected !!