Home / Diete / Come dimagrire le cosce: i nostri consigli

Come dimagrire le cosce: i nostri consigli

Come dimagrire le cosce

Pancia, glutei e cosce sono alcune delle zone che più “preoccupano” le donne, in particolare quelle che stanno già pensando alla prova costume o soffrono per qualche kilo grammo di troppo quando vorrebbero indossare una minigonna o degli shorts.

Oggi ci concentreremo in particolare sulla zona delle cosce e capiremo se sia possibile o meno dimagrirle e definirle avendo a disposizione solo una trentina di giorni e poco tempo al giorno.

L’importanza di acqua e cibo

La prima cosa da considerare è che anche alle gambe così come al resto del corpo, fa male una perdita di peso repentina e non controllata, che oltre a rischiare di essere una soluzione solo temporanea, potrebbe rendere i tessuti soggetti a smagliature, pelle cadente e problemi di questo tipo.

Se ti interessa risolvere il problema delle smagliature puoi consultare la nostra sezione dedicata a Creme Rassodanti e Anticellulite

Proprio per questa ragione, è fondamentale seguire sempre e comunque una alimentazione  sana, variegata e completa, ricca di frutta e verdura che possa apportare i giusti elementi al corpo, idratarlo in maniera corretta e renderlo forte e resistente ai vari malesseri più o meno stagionali che potrebbero colpirlo.

Di primaria importanza è anche un corretto e abbondante consumo di acqua. L’ideale sarebbe quello di consumare almeno due litri di acqua al giorno, aiutandosi se necessario con succhi di frutta naturali e senza coloranti, tè e tisane.

A proposito di queste ultime, in erboristeria, in farmacia o semplicemente su Amazon è possibile reperire delle tisane sgonfia-gambe, che agiscono direttamente sulla ritenzione idrica e oltre a dimagrire le gambe, permettono di sentirle più leggere anche a fine giornata.

Se dovessimo pensare ad una vera e propria dieta sgonfia-gambe potremmo consigliarvi una colazione con fette integrali, marmellata biologica e un succo d’arancia o di ananas naturale.

Lo spuntino di metà mattinata ideale sarà a base di frutta e aiuterà ad arrivare all’ora di pranzo.

Il pasto di mezzogiorno potrà essere a base di centrifugato di frutta o di verdura, di un piatto di 70 grammi di pasta con verdure alla griglia, di insalata poco condita.

Per merenda ci si potrà concedere della frutta di stagione o un centrifugato, mentre l’ultimo pasta della giornata sarà dedicato alle proteine e potrà quindi essere a base di carne, pesce o legumi. Attenzione chiaramente a fritti, grassi, alcolici, bevande gassate che devono essere assolutamente limitati.

Le attività giuste per dimagrire le cosce

L’alimentazione da sola tuttavia non basta, ecco perchè è importante svolgere una corretta attività fisica. Tra le attività più semplici da svolgere troviamo senza dubbio la corsa e la camminata veloce.

Entrambe queste attività permettono in breve tempo di snellire le gambe. Il consiglio è quello quindi di riempire i vostri momenti “morti” semplicemente camminando quanto più possibile, e comunque per almeno 30 minuti.

Qualora abbiate invece il tempo e la possibilità di frequentare una palestra o un corso, potete valutare anche soluzioni diverse. Uno sport che fa veramente bene alle gambe, ad esempio, è il nuoto. Bastano due allenamenti a settimana per modellare le gambe senza troppa fatica!

Qualora invece vogliate andare in palestra, la soluzioni migliore è senza dubbio rappresentata dai corsi di GAG (gambe, addominali e glutei) mirati anche a migliorare l’aspetto estetico della gambe che appariranno subito più toniche, giovani e scattanti.

Attenzione invece al ciclismo: l’allenamento fa sicuramente bene, tuttavia è bene non esagerare dal momento che un allenamento troppo intenso potrebbe rendere le gambe troppo muscolose e dunque poco femminili. Un discorso simile vale anche per l’equitazione, attività che aiuta a definire la muscolatura della gambe in maniera davvero importante, se non esagerata.

In ogni caso, al fine di velocizzare il metabolismo e favorire quindi il dimgarimento, è consigliabile svolgere l’attività fisica al mattino presto e, quando possibile all’aperto.